Sei incinta? Ecco cosa accade al feto quando sali su un dosso con l’auto

Rallenta, bimbo a bordo. Sono queste le parole di Hadi Mohammadi scienziato, ricercatore dell’UBC Okanagan e professore associato di ingegneria meccanica. Grazie a una ricerca condotta in collaborazione con la Sharif University of Technology è riuscito a dimostrare come i dossi possano rappresentare un serio pericolo per le donne incinta e per i loro feti. Ecco i dettagli dello studio pubblicato sul Journal of Biomechanics.

I dossi sono pericolosi per le donne incinta e per i loro feti

«Ci sono molte ricerche sull’importanza del movimento per le donne durante la gravidanza. La nostra ultima ricerca ha esaminato specificamente gli impatti di un’improvvisa accelerazione», spiega Mohammadi. Lo scienziato ha utilizzato modelli basati sui dati dei crash test e comportamenti dinamici fondamentali di una donna incinta. Dai loro risultati è emerso che una semplice accelerazione effettuata sui dossi può causare danni non indifferenti. Tra questi, lesioni al cervello del feto e frequenza cardiaca anomala. Mentre la donna può avvertire dolore addominale, aumento dell’attività e contrazione uterina e complicazioni da lievi a moderate. «Gli occupanti di un veicolo, in particolare le donne incinte, sono soggetti a forze relativamente grandi quando un veicolo accelera su un dosso», aggiunge Mohammadi che ha studiato a fondo l’effetto delle vibrazioni e il loro impatto sugli organi umani.

Donne incinta: a che velocità bisogna andare sui dossi?

L’indagine ha incluso molti fattori come la velocità dell’auto mentre supera il dosso, la dimensione del dosso in quanto può causare un trascinamento sull’utero durante la salita e la discesa, e il fatto che tutto questo movimento aggiunga pressione sul liquido amniotico che protegge il feto. «Abbiamo preso in considerazione tutti questi fattori per garantire un modello differenziale e completo che rispecchi le risposte e le interazioni del mondo reale della donna e del feto». Di conseguenza, i ricercatori sono stati molto specifici nelle loro raccomandazioni. Prima di tutto, rallenta. Il consiglio è quello di rallentare a meno di 45 km / h quando ci si avvicina a un dosso, e preferibilmente a partire da 25 km / h per ridurre il rischio di danni al feto. «Ovviamente, ci sono altre variabili in gioco quando un guidatore si avvicina a un rallentamento, ma speriamo che i nostri risultati forniscano una guida basata sull’evidenza per mantenere i conducenti e i loro occupanti letteralmente e figurativamente al sicuro», conclude Mohammadi. Lo scienziato ipotizza che lo stesso problema possa presentarsi sui terreni accidentati. Il suo obiettivo finale è che le sue ricerche migliorino la sicurezza dei veicoli, in particolare per le donne incinte.

Fonti scientifiche

Mostafa Irannejad Parizi, Mohammad Taghi Ahmadian, Hadi Mohammadi. Interaction analysis of a pregnant female uterus and fetus in a vehicle passing a speed bump. Journal of Biomechanics, 2021; 118: 110257 DOI: 10.1016/j.jbiomech.2021.110257

UBCO engineer cautions pregnant women about speed bumps – UBC

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.