Un solo drink al giorno aumenta il rischio di cancro

Brutta notizia per gli amanti dei drink. Secondo una recente ricerca è sufficiente bere un bicchierino al giorno per aumentare il rischio di contrarre una delle malattie più temute degli ultimi secoli: il cancro. Gli scienziati, in seguito ai dati ottenuti, vorrebbero sensibilizzare le persone a diminuire il consumo di alcolici. Ecco i risultati dello studio pubblicato su Cancer.

Se non bevi, non rischi il cancro

Secondo quanto emerge da una nuova ricerca, il rischio complessivo di cancro è ridotto ai minimi livelli se non si consuma alcol. Al contrario, le persone che hanno il vizio di bere spesso qualche drink hanno molte più probabilità di assistere alla comparsa di vari tipi di cancro. Tra questi il cancro al colon retto, allo stomaco, al seno, all’esofago e alla prostata.

Alcol e cancro, bisogna sensibilizzare l’educazione pubblicare

«In Giappone, la principale causa di morte è il cancro», ha dichiarato Masayoshi Zaitsu, ricercatore dell’Università di Tokyo. «Dato l’attuale onere dell’incidenza globale del cancro, dovremmo incoraggiare ulteriormente la promozione dell’educazione pubblica sul rischio di cancro correlato all’alcol», continua Zaitsu.

Alcol e rischio cancro: lo studio

Per comprendere la relazione tra assunzione di alcol e rischio cancro, il team di ricerca ha preso in esame oltre 63mila pazienti affetti da cancro e altrettante persone sane. Tutte sono state abbinate per sesso ed età. Ognuno dei partecipanti aveva anche il compito di riferire quale era la quantità giornaliera media di alcol che consumava. Le unità alcoliche prese in considerazione erano standardizzate. Ciò significa che una bevanda standardizzata che contiene 23 grammi di etanolo equivaleva a una tazza da 180 ml di Sake giapponese oppure a una bottiglia di birra da 500 ml, un bicchiere di vino da 180ml o uno di wisky da 60ml.

Alcol e cancro, i risultati dello studio

Dai risultati è emerso che vi è un’associazione lineare tra il rischio di cancro e il consumo di alcol. Ne aumentavano le probabilità, per esempio, un leggero consumo di bevande alcoliche ogni giorno per 10 anni o due bevande al giorno per 5 anni. L’aumento del rischio, in questo caso, è del 5%. Chi invece aveva l’abitudine di consumare uno o due drink al giorno assisteva a un elevato rischio di cancro indipendentemente da quanto tempo avevano consumato alcolici. Insomma, anche se amate vino, birra e altri alcolici è consigliabile non consumarli in maniera regolare.

Fonti scientifiche

Masayoshi Zaitsu, Takumi Takeuchi, Yasuki Kobayashi, Ichiro Kawachi. Light to moderate amount of lifetime alcohol consumption and risk of cancer in Japan. Cancer, 2019; DOI: 10.1002/cncr.32590

Leggi anche: lo stress aumenta il rischio di cancro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *