Creme solari? Alcune fanno venire il cancro della pelle

I medici della British Association of Dermatologists (BAD) hanno dato un annuncio scioccante: usare le creme solari può mettere a rischio di sviluppare il cancro della pelle – proprio quello da cui dovrebbero proteggere. Ma, il problema sarebbe dovuto all’acquisto e all’uso errato di queste creme. Ecco il perché.

Creme solari e rischio melanoma

Secondo i dermatologi, il rischio è davvero alto: si parla di ben il 72% di maggiori probabilità di sviluppare una forma neoplastica di melanoma – il più temuto e agguerrito tumore maligno della pelle. Il melanoma, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, è il quinto tipo più comune di cancro. In genere si sviluppa partendo dai nei, che iniziano a modificarsi nella forma e nel colore. Spesso, all’inizio appare come una specie di livido.

Alcune creme solari aumentano il rischio di cancro

Creme solari e cancro della pelle

Il report, pubblicato sul Journal of American Academy of Dermatology, spiega che il motivo per cui si può rischiare il cancro della pelle, proprio con l’uso di creme protettive, è che le persone di solito ignorano tre cose davvero significative correlate alla protezione solare. La prima è che si va al risparmio, scegliendo la crema più economica e magari perché è la prima che si è trovata. Al contrario, bisognerebbe spendere un po’ più di tempo nella scelta – oltre che magari indirizzarsi su una qualche marca che offra affidabilità. Altro errore è che, una volta applicata la crema, non ci si pensa più. Invece bisognerebbe riapplicarla almeno ogni 5-6 ore. Secondo i dermatologi, queste pratiche rendono la protezione solare pericolosa per la pelle, piuttosto che salutare. Infine, gli esperti ricordano che una adeguata protezione solare deve proteggere sia dai raggi UVA che UVB, pertanto attenzione alle creme che proteggono solo dai raggi UVA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *