Perché agli uomini piacciono le donne magre? La risposta degli scienziati

Uno studio internazionale, che ha coinvolto 10 Paesi, ha voluto indagare sulle preferenze dei maschi nei confronti delle donne. Dai risultati è emerso che l’uomo trova la donna magra più attraente, e non è soltanto una questione estetica.

Perchè agli uomini piacciono le donne magre?

Agli uomini piacciono dunque le donne magre. Ma, come detto, non soltanto una semplice questione di bellezza, c’è infatti dell’altro. Sarebbe una scelta inconscia perché il maschio è attirato dalla femmina che ispira giovinezza (cosa che farebbe la donna più magra), un minore rischio di malattia (e dunque un aspetto che ispira salute) e una maggiore fertilità. Tutti parametri che avrebbero a che fare con l’atavica necessità di preservare la specie.

Gli uomini preferiscono le magre: lo studio che lo dimostra

Lo studio, condotto da un team internazionale di ricercatori guidati dal dott. John Speakman dell’Università di Aberdeen (Scozia), ha coinvolto oltre 1.300 ambosessi di 10 differenti Paesi. Ai partecipanti sono state mostrate delle immagini di donne di diversa corporatura. Questi dovevano poi valutare il grado di attrattiva. Dai risultati è emerso che le donne giudicate più attraenti avevano un valore di BMI pari a circa 19, ossia magre – la media era tra 20 e 24.

Sono meglio le magre: una questione evolutiva?

«Quello su cui abbiamo voluto indagare – spiega il dott. Speakman – era l’idea che quando guardiamo qualcuno e pensiamo che sia fisicamente attraente, basiamo in realtà tale valutazione sulla base di uno schema evolutivo circa la potenziale capacità di sopravvivenza futura e la capacità riproduttiva». Nonostante le questioni evolutive, i partecipanti hanno valutato come più attraenti le donne magre, con un giudizio che diventava più negativo a mano a mano che l’indice di massa corporea aumentava, cioè più la donna era grassa meno era ritenuta attraente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *