Influenza i consigli per combatterla

Raffreddore, 3 rimedi naturali per combatterlo

L’autunno è una delle stagioni più affascinanti: con i suoi colori e sapori apre le porte a un momento dell’anno in cui la natura comincia a rallentare i suoi ritmi, regalando anche a noi attimi di meritato relax. Ma oltre al suo fascino porta con sé sgradite sorprese: la diminuzione della temperatura può favorire un deficit del sistema immunitario e, di conseguenza, l’insorgenza di infezioni virali come quelli del raffreddore. Esistono, però, rimedi naturali che possono aiutarci a stare meglio, da subito. Ecco quali sono.

Cos’è il raffreddore?

Il cosiddetto raffreddore è una malattia virale causata da virus della famiglia dei rhinovirus. Può essere talvolta confuso con altre patologie parainfluenzali, dai sintomi simili. Esistono, infatti, circa centomila virus parainfluenzali riconosciuti.

Quali sono i sintomi del raffreddore?

Il raffreddore è caratterizzato da un’affezione infettiva delle prime vie respiratorie che causa starnuti frequenti, congestione nasale, elevata produzione di musco, mal di testa, stanchezza e – in alcuni casi – anche mal di gola e tosse. È considerata una delle malattie più diffuse al mondo che può colpire più volte all’anno a causa dell’estrema varietà dei virus. Un bambino può contrarre il virus del raffreddore fino a 12 volte in un solo anno. A differenza dell’influenza, non provoca febbre.

3 rimedi naturali contro il raffreddore

Esistono diversi rimedi naturali per combattere il raffreddore. Tra questi ricordiamo la tintura di fiori di sambuco, attiva anche contro il virus influenzale di tipo A, e i suffumigi con bicarbonato e oli essenziali di eucalipto, pino e timo. Ma ne esiste uno che è adatto a tutte le età: i lavaggi nasali. Questi ultimi, caratterizzati dal passaggio di liquido fisiologico nelle cavità nasali, fluidificano il muco facilitandone lo smaltimento. Riducono così i sintomi del raffreddore come naso chiuso, tosse, prurito nasale e mal di gola. Le docce nasali possono essere utilizzate anche in età pediatrica liberando facilmente anche il nasino dei neonati. Ottime anche per chi soffre di allergie e sinusite.

Come si esegue un lavaggio nasale

Apri il contenitore monodose acquistato in farmacia

Premi la fialetta per far uscire la soluzione nelle cavità nasali

Se non usi totalmente la dose conservala in frigorifero e usala entro 24 ore.

Decongestionante raffreddore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *