Aulin

Aulin o nimesulide, tutto quello che devi sapere

Chi, almeno una volta nella vita, non ha assunto l’Aulin? Si tratta di uno dei farmaci più comuni nel trattamento del dolore. Ma, come tutti i medicamenti, deve essere utilizzato con attenzione e solo quando strettamente necessario. Ecco cosa è bene sapere.

Cos’è l’Aulin

L’Aulin è un farmaco che appartiene alla classe degli antinfiammatori non steroidei, i cosiddetti FANS. La sua azione principale è quella analgesica e lievemente antipiretica.

Nimesulide

Il Nimesulide è un principio attivo che agisce direttamente contro l’enzima ciclo-ossigenasi, inibendo le prostaglandine nelle isoforme COX-1 e COX-2. Non è considerato un inibitore esclusivo della COX-2, ma può essere considerato una buona via di mezzo tra i tradizionali FANS e gli inibitori della COX-2 o COXIB.

  • Approfondimento: COX-1 e COX-2
    L’enzima ciclo-ossogenasi possiede due forme denominate COX-1 e COX-2. Le prime si trovano in tutti i nostri tessuti e organi e sono quelle ritenute buone perché permettono la formazione di prostaglandine e altre sostanze utili per mantenere inalterate le funzioni fisiologiche. Le COX-2, invece, si trovano solo in alcune cellule in seguito a uno stimolo infiammatorio. Per inibire entrambe le ciclossigenasi occorrono elevati quantitativi di FANS; per farlo in maniera selettiva, direttamente sulla COX2, esistono i COX2 inibitori come l’Aulin.

Aulin, a cosa serve

L’Aulin è un farmaco indicato nel trattamento degli stati dolorosi di tipo acuto e in quelli mestruali (dismenorrea). Il Nimesulide è consigliato in ambio odontoiatrico, otorinolaringoiatrico, odontostomatologico, reumatologico e ginecologico.

Effetti collaterali dell’Aulin

Il Nimesulide, il principio attivo dell’Aulin, come tutti i farmaci FANS ha una leggera gastrolesività. Si può quindi assistere a un lieve mal di stomaco, nausea, perdita dell’appetito, più raramente sangue nelle feci. Altri effetti indesiderati, sono:

  • Eritemi cutanei
  • Disturbi respiratori (dispnea, broncospasmo)
  • Sonnolenza
  • Cefalea
  • Insonnia
  • Vertigini
  • Ittero
  • Modificazioni della quantità e del colore delle urine
  • Gonfiore agli arti inferiori o al viso
  • Stanchezza
  • Stitichezza
  • Gonfiore addominale
  • Ulcere gastriche e duodenali
  • Perforazione intestinale (raro)
  • Trombocitopenia (raro)
  • Porpora (raro)
  • Reazioni epatiche gravi (raro)

Effetti collaterali tipici dei FANS

Un utilizzo continuo e indiscriminato di farmaci FANS può portare a disturbi seri. Se si verifica una o più delle seguenti patologie è consigliabile interrompere la cura e consultare immediatamente il proprio medico curante:

  • Trombosi
  • Infarto
  • Ictus
  • Insufficienza cardiaca
  • Edema

Gli eccipienti dell’Aulin

A seconda della forma farmaceutica, possono cambiare gli eccipienti dell’Aulin. Le compresse, per esempio, contengono lattosio. Di ciò si tenga presente nel caso in cui il paziente soffrisse di sindrome da mal assorbimento glucosio-galattosio. Mentre il granulato contiene per lo più saccarosio.

In gravidanza si può usare l’Aulin?

In gravidanza l’utilizzo dell’Aulin è controindicato a causa della sua inibizione dello sviluppo delle prostaglandine. Tali molecole, infatti, sono essenziali allo sviluppo fetale. Tra i vari effetti avversi registrati vi sono malformazioni del bambino e complicazioni durante il parto.

Quando non deve essere assunto l’Aulin

Le controindicazioni dell’Aulin sono: insufficienze epatiche, renali e cardiache e gravi lesioni gastroenteriche.

Interazioni con altri farmaci

Come tutti i prodotti farmaceutici, anche l’Aulin potrebbe interagire negativamente con l’assunzione di altri farmaci. Tra questi vi sono: antibiotici, diuretici, ACE inibitori, Ciclosporina, Antagonisti dell’angiotensina II, metotrexate, i fenofibrati, i salicilati, i FANS, gli oppiodi, l’acido Valproico e il Tolbutamide. È scongiliato anche l’uso concomitante di anticoagulanti per aumentato rischio di sanguinamento.

Aulin contro il cancro?

Una ricerca [4] pubblicata sull’International Journal of Oncology ha messo in evidenza come l’assunzione di Nimesulide in concomitanza con la radioterapia migliori l’efficacia della terapia. Un altro studio [5] ha inteso valutare gli effetti dei FANS, in particolare il Nimesulide, come agente anticancro nei confronti dei carcinomi di testa e collo. Secondo alcune ipotesi, infatti, ci sarebbe una relazione tra un aumento di COX-1 e COX-2 e carcinogenesi.

 [1] R. Valsecchi, A. Reseghetti; T. Cainelli, Bullous and erosive stomatitis induced by nimesulide., in Dermatology, vol. 185, nº 1, 1992, pp. 74-5, PMID 1638079.

[2] AJ. Kanwar, S. Kaur; GP. Thami, Nimesulide-induced purpura., Dermatology, vol. 201, nº 4, 2000, p. 376, DOI:10.51562, PMID 11146358.

[3] RJ. Andrade, MI. Lucena; MC. Fernández; M. González, Fatal hepatitis associated with nimesulide., in J Hepatol, vol. 32, nº 1, Jan 2000, p. 174, PMID 10673086.

[4] Int J Oncol. 2009 May;34(5):1467-73. Nimesulide, a selective COX-2 inhibitor, acts synergistically with ionizing radiation against A549 human lung cancer cells through the activation of caspase-8 and caspase-3. Kim BM1, Won J, Maeng KA, Han YS, Yun YS, Hong SH.

[5] J Oral Pathol Med. 2004 Nov;33(10):607-13. Nimesulide and indomethacin induce apoptosis in head and neck cancer cells. Pelzmann M1, Thurnher D, Gedlicka C, Martinek H, Knerer B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.