Ecco perché un semplice olio di origano può combattere batteri, funghi e virus

La medicina classica ci mette a disposizione moltissimi farmaci per la cura di numerose malattie. Ben sappiamo come sia cambiata (in meglio) la vita dell’uomo dopo l’avvento degli antibiotici. Tuttavia, secondo i più recenti studi scientifici vi sono alcuni prodotti che possiedono virtù quasi equiparabili ai medicinali di uso comune. In pole position ci sono gli oli essenziali che vantano proprietà antibiotiche e anti-virali di tutto rispetto. Ecco il motivo per cui un semplice olio di origano potrebbe migliorare – non di poco – il vostro stato di salute.

Cosa è l’olio essenziale di origano?

Si tratta di un prodotto estratto per distillazione a vapore da foglie, fiori e rametti di origano (Origanum vulgare). Anni e anni di studi ne hanno confermato il suo elevato potere battericida antivirale e antimicotico. Pur avendo tali proprietà non causa gli stessi danni degli antibiotici tradizionali ma va comunque usato con attenzione. Un uso improprio o un abuso possono causare danni all’organismo. La pianta è stata utilizzata a scopo salutistico da oltre 2.500 anni. La tradizione popolare vuole che sia efficace contro il raffreddore, le indigestioni e i problemi di stomaco. Ma in realtà la lista dei disturbi che è in grado di curare è molto più ampia.

Le proprietà dell’olio essenziale di origano

Per ottenere 450 grammi di olio essenziale di origano occorrono circa 500 chilogrammi di vegetale. Il rapporto è di circa 1 a 1000. Da qua si evince l’incredibile concentrazione di vegetale che si ha a disposizione in poche gocce di olio essenziale. Dopo la distillazione in corrente di vapore, il prodotto che si ottiene – a seconda della provenienza della pianta e dell’epoca di raccolta – contiene diversi principi attivi: cravacrolo e timolo (le ricerche hanno dimostrato potente azione antibatterica e antimicotica). Ma anche fenoli, triterpeni, acido rosmarinico, acido ursolico, acido oleanolico e antiossidanti naturali. Secondo recenti studi condotti dalla Facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Messina, il carvacrolo (un fenolo monoterpenico) è attivo contro il deterioramento degli alimenti, i lieviti, i funghi, i batteri e molti dei micro organismi patogeni per uomo e animali. Tale sostanza è stata oggetto di oltre 800 studi internazionali che ne hanno confermato le virtù curative. Tra queste ricordiamo le allergie, la candida, l’indigestione, le infezioni di varia natura, le infiammazioni, i parassiti, i virus e persino alcuni tumori.

Le malattie che cura l’olio essenziale di origano

Le indagini condotte sull’olio essenziale di origano ci dono che può essere utilizzato con successo in una grande varietà di malattie. Ecco un elenco non esaustivo:

Allergia

Candida

Cancro al colon

Gengiviti

Mal di denti

Mal d’orecchio

Problemi digestivi

Bruciore di stomaco

SIBO (proliferazione batterica dell’intestino tenue)

Raffreddore

Infezioni fungine

L’olio essenziale di origano può quindi essere considerata un’alternativa – da seguire sotto controllo medico – all’uso degli antibiotici in alcuni casi specifici. Uno studio pubblicato sul Journal of Medicinal Food ha infatti dichiarato che l’olio essenziale di origano «rappresenta una fonte poco costosa di sostanze antibatteriche naturali che hanno mostrato un potenziale utilizzo nei sistemi patogeni».

L’olio essenziale di origano per combattere le infezioni

Come accennato, l’olio essenziale di origano è particolarmente attivo contro le infezioni. Un altro articolo pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Medicinal Food ha messo in evidenza le virtù antibatteriche dell’olio essenziale di origano nei confronti di cinque diversi ceppi batterici. Pare avere un’attività particolarmente elevata contro l’Escherichia Coli – batterio che causa disturbi gastro-intestinali (anche gravi) e intossicazioni alimentari. Una ricerca riportata sul Journal of the Science of Food and Agriculture ha dimostrato che «gli estratti di olio essenziale di origano sono ottimi candidati per sostituire i prodotti chimici di sintesi utilizzati dall’industria». Durante lo studio, l’Origano è stato in grado di inibire la crescita di oltre sette ceppi batterici. Infine, uno studio pubblicato nel Journal of Infectious Diseases ha dichiarato che «gli oli essenziali o i loro componenti inseriti nel condotto uditivo possono fornire un trattamento efficace dell’otite media acuta».

L’olio essenziale di origano riduce le infiammazioni

Grazie alla presenza di antiossidanti l’olio essenziale di origano aiuta a ridurre i radicali liberi. Diversi studi hanno evidenziato effetti antiinfiammatori in caso di infiammazione intestinale, tumori, artrite reumatoide e disturbi respiratori ricorrenti. Gli scienziati dell’Universidad Nacional de Córdoba (Argentina) ritengono che l’olio essenziale di Origano possieda «proprietà antibatteriche, antiossidanti e chemiopreventive e potrebbe svolgere un ruolo importante come agente bioprotettore».

L’olio essenziale di origano contro i problemi digestivi

L’olio essenziale di origano aiuta a rilassare i tessuti molli, compresi quelli dello stomaco e – al tempo stesso – ridurre bruciore di stomaco e sensazione di oppressione dopo i pasti. E’ un buon trattamento nei casi di candida e proliferazioni batteriche intestinali che causano gonfiore e intolleranze ai carboidrati. Secondo alcuni studi può essere utilizzato in modo simile alla rifaximina (Xifaxan).

L’olio essenziale di origano combatte i parassiti

Una ricerca ha preso in esame volontari con feci positive ai parassiti enterici, tra cui anche il tanto temuto Blastocystis hominis. I pazienti che hanno assunto 600 milligrammi di origano per sei settimane hanno evidenziato una «scomparsa completa di Entamoeba hartmanni (quattro casi), Endolimax nana (un caso) e Blastocystis hominis in otto casi». I sintomi sono migliorati in sette pazienti su 11 positivi al Blastocystis hominis. Il parassita causa sintomi come gonfiore, tensione addominale e, a volte, anche nausea.

L’olio essenziale di origano contro il piede d’atleta e altre infezioni fungine

Recenti studi hanno dimostrato come l’olio essenziale di origano aiuti a combattere i miceli di T. rubrum e i conidi di T. mentagrophytes, ceppi associati a un’infezione piuttosto comune nota come piede d’atleta. Per ottenere risultati migliori è bene eseguire la termoterapia con olio essenziali e sale. Tra tutti gli oli essenziali l’origano si è dimostrato il più efficace. Altri con effetti leggermente inferiori sono il timo, la cannella, i chiodi di garofano e la citronella.

L’olio essenziale di origano contro il cancro al colon

Alcune ricerche hanno evidenziato il potenziale effetto anti-cancerogeno dell’olio essenziale di origano ad alte quantità di cravacrolo: «quando somministrato per via orale, l’olio di origano ha inibito la crescita dei tumori del carcinoma del colon nei topi. I nostri risultati suggeriscono che l’olio di origano potrebbe essere utilizzato come nutraceutico dietetico per la prevenzione del cancro al colon. Considerando la mancanza di studi in vivo rilevanti sulla potenziale attività antitumorale degli oli essenziali di Origanospecie e sulla base delle nostre scoperte, crediamo fermamente che il lavoro futuro dovrebbe concentrarsi sulla valutazione in vivo del potenziale antitumorale degli oli e dei loro costituenti. Per quanto riguarda l’olio di origano in particolare, siamo attualmente nel processo di caratterizzazione dei meccanismi molecolari sottostanti coinvolti nella sua attività antiproliferativa insieme alla valutazione della sua sicurezza e della sua attività antitumorale in vari schemi di dosaggio / esposizione in colture espiantate di tessuti del colon umano, normale e canceroso».

Come usare l’olio essenziale di origano

Per via orale gli oli essenziali andrebbero utilizzati sotto la sorveglianza di un esperto. Possono essere assunte 2-4 gocce per 2-3 volte al giorno inserite all’interno di una capsula o miscelate con un olio vegetale come, per esempio, l’olio di cocco.

Fonti scientifiche

Extraction, Chemical Composition, and Anticancer Potential of Origanum onites L. Essential Oil –  PUBMED

Antiviral efficacy and mechanisms of action of oregano essential oil and its primary component carvacrol against murine norovirus – PUBMED

Essential Oil Composition and Antibacterial Activity of Origanum vulgare subsp. glandulosum Desf. at Different Phenological Stages – JOURNAL OF MEDICAL FOOD

Herbal Therapy Is Equivalent to Rifaximin for the Treatment of Small Intestinal Bacterial Overgrowth -PUBMED

Inhibition of enteric parasites by emulsified oil of oregano in vivo – PUBMED

Effects of a Combination of Thyme and Oregano Essential Oils on TNBS-Induced Colitis in Mice – PUBMED

Oregano Oil Benefits for Infections, Fungus & Even the Common Cold – Dottor Josh Axe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *