Santolina Proprietà

Santolina, l’antinfiammatorio naturale approvato dagli scienziati

Non è una delle piante aromatiche più utilizzate, ma la Santolina – conosciuta anche come Crespolina o Cotton Lavanda – sembra possedere preziose virtù antinfiammatorie, le cui proprietà sono state ora confermate dagli scienziati. Utilizzata da molti anni dalla medicina popolare per i suoi effetti benefici contro varie forme di parassitosi, sembra ora tornare alla ribalta grazie a nuovi studi scientifici. Ecco cosa hanno scoperto gli scienziati.

Proprietà della Santolina

La Santolina (Santolina Chamaecyparissus) è una piccola pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Asteracee, sfruttata da centinaia di anni dalla medicina mediterranea e africana, è ritenuta da sempre un ottimo rimedio per combattere funghi, vermi intestinali e dermatosi. Possiede proprietà antisettiche, cicatrizzanti, antiparassitarie, battericide e antispasmodiche.

Studi scientifici sulla Santolina

Un recentissimo studio condotto da un team di ricerca proveniente dall’Università di Setif  (Algeria) ha messo in evidenza come foglie e fiori della santolina possiedano un complesso fitochimico che svolge attività antiossidante ma, soprattutto, antinfiammatorio. Per arrivare a tali conclusioni gli scienziati hanno eseguito sia test in vitro che in vivo utilizzando le parti aeree della piantina aromatica. Dopo averle polverizzate sono state testate con diversi solventi tra qui l’estratto di metanolo, di cloroformio, di etile e un semplice estratto acquoso. Tra tutti, l’acetato di etile si è dimostrato quello più attivo grazie a un’altissima quantità di fenoli e flavonoidi. Al secondo posto troviamo il metanolo.

Le proprietà antiossidanti della Santolina

Durante i test effettuati dai ricercatori si è potuta evidenziare una notevole attività antiossidante nei confronti dei radicali liberi. Sembra infatti che la pianta sia anche in grado di migliorare il contenuto di glutatione (un antiossidante naturale) e catalasi. «I nostri risultati indicano che gli estratti di S. chamaecyparissus (SCE) possiedono potenti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie e possono essere una preziosa fonte naturale che potrebbe essere applicabile sia all’industria medica che alimentare». Gli antiossidanti – lo ricordiamo – sono da sempre utilizzati per aiutare il sistema immunitario, contrastare l’invecchiamento, malattie degenerative, disturbi cardiovascolari e cancro.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Pharmacognosy Communications.

Fonti scientifiche

In vitro and in vivo Antioxidant, Antihemolytic and Anti-inflammatory Activities of Santolina chamaecyparissus Extracts – Djarmouni meriem, Baghiani Abderrahmane, Adjadj Moufida, and Arrar Lekhmici – Laboratory of Applied Biochemistry, Faculty of Nature and Life Sciences, University Setif, ALGERIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *