Brusco aumento dell’influenza. Stiamo arrivando a 3 milioni di casi

Quasi 400mila persone a letto con l’influenza solo nell’ultima settimana. È boom di contagi. Al momento, hanno superato i due milioni le persone affette dal temibile virus stagionale. E, secondo gli esperti, a breve sfioreremo quota tre milioni. Secondo i dati Influnet, l’aumento dei casi si sarebbe verificato soprattutto negli adulti e negli anziani. L’unica nota positiva è che, per ora, la situazione al Pronto Soccorso sembra relativamente gestibile.

374mila persone a letto con l’influenza

Come accennato, l’ultima è stata una settimana nera per gli italiani che si sono visti costretti a passare le giornate a letto con la febbre alta. Il rapporto InfluNet, dell’Istituto Superiore della Sanità (ISS) riferisce che, in totale, le persone colpite dal virus influenzale sono state 2.268.000. «Ci avvicineremo, con la settimana in corso, ai 3 milioni di contagi e il picco è atteso per fine gennaio o inizio febbraio». Dal 6 al 12 gennaio 2020 l’incidenza registrata è ai livelli massimi: 6,2 casi ogni mille pazienti assistiti. Nei bambini, invece, l’incidenza sfiora gli 11 casi per mille.

Le regioni più colpite dall’influenza

Tra le regioni più colpite citiamo il Piemonte, la Lombardia, la Liguria, l’Umbria, le Marche, il Lazio, l’Abruzzo, la Campania e la Sicilia. Come per ogni anno, si sono verificati anche casi gravi tra i soggetti anziani. In totale ne sono stati registrati 20. 4 dei quali sono deceduti.

Studi medici presi d’assalto

Come è facilmente intuibile, la maggior parte degli studi medici è stato letteralmente preso d’assalto. «In questi giorni sono letteralmente presi d’assalto, soprattutto per via di patologie respiratorie negli anziani. Sembra stia funzionando il loro ruolo di ‘filtro’ per ridurre l’afflusso nei pronto soccorso», spiega ad Anda Silvestro Scotti, segretario della Federazione dei Medici di Medicina Generale (Fimmg).

Vaccini ancora disponibili

Ricordiamo che è possibile acquistare il vaccino antinfluenzale in farmacia, considerando che impiega circa 15 giorni per ottenere l’effetto preventivo desiderato. Il vaccino protegge da tre ceppi virali che, con molta probabilità, ci faranno compagnia fino al mese di marzo.

La composizione del vaccino antinfluenzale 2019-2020

l 21 febbraio 2019, l’OMS ha emanato le raccomandazioni per la composizione del vaccino antinfluenzale per la stagione 2019-20. In tabella è riportata la composizione per il vaccino quadrivalente:

A/Brisbane/02/2018 – (H1N1) – Nuova variante
A/Kansas/14/2017 – (H3N2) – Nuova variante
B/Colorado/06/2017 – (lineaggio B/Victoria) – Presente anche nel vaccino 2018-19
B/Phuket/3073/2013 – (lineaggio B/Yamagata) – Presente anche nel vaccino 2018-19

Foto (C) Africa Studio/Shutterstock

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *