Seguici su

Benessere

Stai bene? Te lo dicono le cellule staminali

Le cellule staminali come indicatore del benessere della persona. La via per restare sani passa da un prelievo di sangue, ecco come e perché

Pubblicato

il

Medico

Cellule staminali come indicatori del benessere, anti-aging e per ridurre i problemi di salute. Basta un semplice prelievo di sangue per misurarle e intervenire per favorire un loro aumento, attraverso specifica attività fisica, corretti stili vita, fisioestetica e programmi alimentari a base di nutraceutici. Di questo si è parlato a Milano, alla presentazione del progetto Fitness&Staminal, il primo percorso di benessere a 360°, che può contare su numerosi trattamenti, come l’ozonoterapia, il Plasma Ricco di Piastrine (PRP), la carbossiterapia, ultrasuoni e radiofrequenza. Riconosciuto dalla SIMCRI, la Società Italiana di Medicina e Chirurgia Rigenerativa Polispecialistica, si avvale del supporto di medici e figure altamente specializzate.

Staminali, il motore rigenerativo dell’organismo

«Le cellule staminali sono il motore rigenerativo del nostro organismo – afferma Eugenio Caradonna, presidente SIMCRI – Si trovano sia nel sangue che nei tessuti come i muscoli e sono responsabili della loro funzionalità. Sono fortemente collegate all’invecchiamento e allo sviluppo di patologie cardiovascolari e neurodegenerative. Come per la glicemia e il colesterolo, con un semplice prelievo di sangue è possibile misurarle per scoprire se stiamo bene e intervenire per migliorare la nostra salute. Poi si definisce il programma personalizzato migliore per incrementarle. Durante il percorso avverranno altre misurazioni delle cellule, per verificare i progressi. È indicato a tutte le fasce d’età e si adatta alle caratteristiche di ognuno: può essere tanto utile agli sportivi quanto alle donne in menopausa. Soprattutto in questa fase post-Covid, prendersi cura di sé si è dimostrato importante».

Il programma

Il programma è disponibile presso la sede di Milano del centro di medicina e chirurgia estetica “Care Clinic”, il solo in Italia accreditato dalla SIMCRI per il progetto Fitness&Staminal.

«Come SIMCRI convalidiamo solo strutture che rispondono a precise caratteristiche di autorevolezza, serietà e tecnologia – sottolinea Caradonna – Ogni servizio offerto è basato su rigorosi protocolli scientifici, sotto la mia attenta direzione. Il concetto di rigenerazione è fondamentale nella medicina estetica. Per esempio, per la cute ci si può avvalere di trattamenti come la carbossiterapia, l‘ozonoterapia e la laserterapia, che aiuta a ritardare l’invecchiamento. Partiamo da Milano, ma presto ci estenderemo in altri centri, in primis il Mediterraneo Medical Center di Taranto, per offrire servizi personalizzati che possano risolvere i problemi quotidiani delle persone».

L’importanza della nutrizione

«Uno dei pilastri fondamentali del benessere è la nutrizione – dichiara Ettore Novellino, ordinario di Chimica Farmaceutica e Tossicologia alla Cattolica di Roma e coordinatore del gruppo nutrizionale del programma – Parte importante del percorso è la nutraceutica: si tratta di una disciplina di recente sviluppo, che studia la capacità di alcuni alimenti di garantire l’equilibrio del nostro organismo. Agisce sulla “biology resolution”, la sua abilità nel risolvere i piccoli problemi di salute senza l’aiuto di farmaci. Alla persona verrà indicato un percorso nutrizionale basato su questi particolari alimenti, selezionati per rispondere alle sue necessità. In questo modo si riducono malattie come ipertensione e ipercolesterolemia e si può ritardare l’invecchiamento, anche di 10-15 anni».

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trending