stitichezza rimedi naturali

3 rimedi per dire addio alla stitichezza

Quanti di voi non hanno mai sofferto di stitichezza? Si tratta di un problema molto diffuso nel nostro paese – ma anche all’estero – che spesso si presenta in maniera più evidente proprio in prossimità dei periodi festivi. Alla base di tutto potrebbe esserci un problema di alimentazione. Ma non sempre. Sappiamo, infatti, che viene considerato un disturbo tipicamente femminile perché i cambiamenti ormonali potrebbero esserne la causa, ma non l’unica: anche lo stress e la vita sedentaria possono incidere notevolmente sulle funzionalità intestinali. Ecco tre rimedi naturali per eliminare la stitichezza.

Stitichezza cronica, il rimedio è la malva

Tra i rimedi naturali per la stitichezza cronica ricordiamo la malva. Si tratta di una pianta che contiene delle sostanze emollienti che lubrificano l’intestino riducendo il fastidioso problema delle feci secche. Le mucillagini in essa contenuta possono, infatti, facilitare l’evacuazione. Gli effetti migliori si ottengono mettendo in infusione un cucchiaio di fiori di malva in circa 200 ml di acqua a 85 gradi. Per potenziare l’effetto si possono assumere durante la giornata uno o due cucchiaini di olio semi di lino due volte al giorno. Infine, puoi anche provare ad assumere il gel a base di semi di lino: la sera versa un cucchiaino di semi in mezzo bicchiere di acqua. La mattina seguente filtra il tutto con un colino da cucina e assumilo prima di colazione. In alternativa puoi miscelarlo a una tisana.

Stitichezza e gonfiore addominale

In alcuni casi la stitichezza potrebbe essere causata da gonfiore addominale. Il meteorismo, infatti, non consente una corretta evacuazione. Per sopperire al problema, quindi, è meglio affidarsi a rimedi carminativi piuttosto che lassativi. Tra questi ricordiamo l’anice e il finocchio: prepara un decotto con una piccola quantità di semi di finocchio, di anice, di coriandolo e un paio di chiodi di garofano (circa due cucchiaini in totale su 250ml di acqua). Porta il tutto a ebollizione per cinque minuti, quindi, spegni il fuoco e copri con un piccolo coperchio. Lascia “riposare” per una decina di minuti poi filtra e bevi al termine dei pasti.

Cibi fermentati se la stitichezza è causata da disbiosi

Se alla base della stitichezza c’è la disbiosi intestinale (aumento dei microorganismi “cattivi” e diminuzione di quelli “buoni”). Puoi aggiungere alla tua dieta i cibi fermentati: un valido sostituto ai fermenti lattici che si trovano in commercio.  Tra i migliori cibi fermentati ricordiamo i crauti (cavolo fermentato) e il kefir di latte. Per conoscerne a fondo proprietà e utilizzi ti consigliamo di leggere questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *