Abbronzatura perfetta: 5 consigli per ottenerla

La bella stagione è già arrivata da un po’. Ora bisogna solo più affidarsi al tanto meritato riposo che tutti aspettiamo in questo momento dell’anno. E poi sole, mare, vacanze e – ovviamente – tintarella. Quando il nostro incarnato comincia ad assumere quel bel colorito dorato, il nostro aspetto non può che trarne un immenso beneficio. Ma l’esposizione al sole deve essere controllata, altrimenti si rischiano bruciature e situazioni terribilmente antiestetiche. Ecco i consigli per un’abbronzatura perfetta.

Abbronzatura: comincia gradualmente

Il consiglio più importante da seguire è quello di esporsi gradualmente ai raggi solari. Infatti, se da un lato con il sole fai il pieno di sostanze benefiche come la vitamina D, dall’altro può causare danni se viene preso tutto di colpo. È chiaro che vivere in città o in campagna, in questo caso può fare la differenza. Se si abita in un alloggio difficilmente si ha una pelle abituata agli effetti del sole. Mentre chi ha l’abitudine di passare del tempo nel proprio giardino, perché abita fuori città, sicuramente potrà esporsi con minora gradualità. Per tale motivo, chi non è abituato, dovrebbe cominciare con bagni solari di circa un’ora al giorno, aumentando l’esposizione venti minuti al dì nella prima settimana.

  • Sapevi che…
    Nei primi giorni di esposizione la nostra pelle dà origine a un’abbronzatura transitoria causata dalle piccole riserve di melanina. Solo dopo una settimana comincia a formarsi la tintarella vera e propria che durerà più a lungo.

Abbronzatura: controlla gli orari dell’esposizione

L’orario di esposizione è fondamentale se si vuole avere un’abbronzatura di buona qualità. Esporsi nelle ore più calde, infatti, può dare luogo a scottature che – oltre a rovinare la pelle – eviteranno la formazione di quel bel colorito dorato a cui tutti auspichiamo. Quindi se vi trovate in una località di mare cominciate a recarvi in spiaggia intorno alle ore 7.00 e continuate fino, al massimo, alle ore 12.00. Nel pomeriggio, l’ideale sarebbe iniziare l’esposizione intorno alle ore 16.00.

Abbronzatura: proteggi la pelle

La pelle va sempre protetta dai raggi solari. Questo vale soprattutto per le persone che hanno una carnagione piuttosto chiara e che vivono nelle città durante il resto dell’anno. Chi abita in campagna e sta alcune ore al sole, durante tutto il resto dell’anno potrebbe non aver alcun bisogno di protezione solare o, comunque, di averla notevolmente ridotta. Tutti gli altri dovrebbero aver cura di utilizzare delle apposite creme con fattore protettivo più alto nella prima settimana. Se si ha la carnagione piuttosto scura, la settimana successiva potrebbe non essere necessario adottare alcuna protezione. Tuttavia, siccome ogni caso è un caso a sé, se si hanno dubbi meglio chiedere consiglio al proprio dermatologo.

Vedi anche: Ami la tintarella? 5 consigli per evitare i danni del sole

Abbronzatura perfetta
Abbronzatura perfetta

Abbronzatura: fai movimento

Se vuoi ottenere un’abbronzatura perfetta ricordati di fare molto movimento. Quella che si ottiene dopo essere stati sdraiati sul lettino da mare non sarà mai totalmente uniforme. Quindi prendi l’abitudine di giocare in spiaggia, di fare salutari camminate e, di tanto in tanto, di fare qualche giro in bicicletta su lungo mare.

Vedi anche: Abbronzatura, i super cibi che proteggono la pelle d’estate

Abbronzatura: utilizza sempre oli vegetali

La pelle, soprattutto al mare, tende a disidratarsi molto e diventare opaca. Per mantenere al meglio l’abbronzatura ricordati di applicare – fin dal primo giorno – dell’olio sulla pelle. Il migliore è quello di cocco che aiuta anche a rinfrescare il corpo. Si utilizza nelle ore serali tramite un leggero massaggio, fin ad assorbimento completo. L’abbronzatura sarà più vivida, bella e durerà molto più a lungo.

Infine, ricordati di mantenere il corpo idratato anche con l’alimentazione, aumentando il consumo di frutti estivi, ricchissimi di antiossidanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *